HOME>BIOGRAFIE>Cenni biografici dei generali unionisti, lettera T

•Cenni biografici dei generali unionisti, lettera T
Pubblicato il 08/01/2017

Introduzione
In questa pagina sono contenuti brevi cenni biografici di tutti i generali dell'esercito degli Stati Uniti d'America durante la guerra civile il cui cognome inizia con la lettera T. Per ogni generale, se noti, vengono indicati nome completo per esteso, luogo e data di nascita, luogo, data e cause della morte, formazione ed esperienza pre-bellica, familiari che ricoprirono ruoli importanti durante la guerra, la carriera e i ruoli ricoperti nell'esercito dell'Unione, le ferite ricevute e la carriera negli anni successivi al conflitto. Cliccando sul nome desiderato nell'indice sottostante è possibile raggiungere il paragrafo dedicato al personaggio immediatamente e senza scorrere l'intera pagina.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

TAYLOR, George William
-Data e luogo di nascita: 22 novembre del 1808 nella contea di Hunterdon (New Jersey).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò a Middletown, in Connecticut, e tra il 1827 e il 1831 servì nella marina militare come guardiamarina. Iniziò poi a lavorare nella fonderia del padre ma nel 1846 ottenne la nomina a capitano nel 10th U.S. Infantry durante la guerra con il Messico. Dopo il conflitto passò alcuni anni in California in cerca di fortuna durante il periodo della corso all'oro ma fece infine ritorno in New Jersey dove riprese a lavorare nella fonderia del padre.
-Carriera durante la guerra civile: rispose alla chiamata di volontari dell'Unione nel 1861 e contribuì a reclutare il 3rd New Jersey Infantry del quale divenne colonnello nel maggio. Con il reggimento venne dapprima inviato a difesa di Washington e da qui partecipò all'offensiva in Virginia combattendo durante la battaglia di First Manassas nel luglio. Nei mesi successivi non fu coinvolto in operazioni di particolare rilevanza ma nella primavera del 1862 guidò nuovamente il reggimento nel corso della campagna della Penisola. Nell'aprile fu impegnato a Yorktown, poi nel maggio partecipò ad una scaramuccia a West Point mentre all'inizio di giugno assunse il comando della prima brigata della prima divisione del VI Corpo dell'Armata del Potomac. Alla fine del mese partecipò alle battaglie di Gaines' Mill e Glendale mentre all'inizio di luglio combatté a Malvern Hill. Venne quindi nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti con anzianità a decorrere dal 9 maggio del 1862 e alla fine di agosto guidò la brigata in battaglia a Second Manassas. Durante l'azione subì però una seria ferita ad una gamba e ricoverato nelle retrovie morì il 1 settembre del 1862 ad Alexandria (Virginia), aveva 53 anni.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

TAYLOR, Joseph Pannell
-Data e luogo di nascita: 4 maggio del 1796 a Louisville (Kentucky).
-Familiari: fratello del presidente americano Zachary Taylor, zio del generale confederato Richard Taylor, suocero del generale confederato David R. Jones.
-Formazione e occupazione prima della guerra: nel 1813 durante la guerra con la Gran Bretagna entrò in servizio nell'esercito americano come sottotenente del 28th U.S. Infantry e raggiunse il grado di tenente nel 1814. Durante il conflitto svolse servizio di commissario e nel 1815 lasciò l'esercito. L'anno seguente però vi rientrò come sottotenente di artiglieria e servendo inizialmente di guarnigione in diverse località riuscì a fare carriera. Nel 1817 fu promosso tenente, nel 1825 capitano e nel 1838 divenne maggiore. Nel 1841 con la promozione a tenente-colonnello divenne assistente commissario generale e sebbene svolse incarichi amministrativi e logistici nel corso della guerra con il Messico, nel 1848 ricevette ugualmente un brevetto da colonnello come riconoscimento del suo contributo.
-Carriera durante la guerra civile: allo scoppio della guerra con gli stati secessionisti meridionali nel 1861 continuò a ricoprire il suo incarico amministrativo a Washington e nel settembre ereditò l'ufficio di commissario generale dell'esercito federale e venne promosso colonnello. In tale ruolo il suo impegno maggiore fu gestire gli approvvigionamenti e assicurarsi che le armate sul campo ricevettero adeguata sussistenza. Il 9 febbraio del 1863 venne nominato brigadier-generale nell'esercito regolare.
-Morte: di dissenteria e paralisi il 29 giugno del 1864 a Washington D.C., aveva 68 anni.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TAYLOR, Nelson
-Data e luogo di nascita: 8 giugno del 1821 a South Norwalk (Connecticut).
-Formazione e occupazione prima della guerra: crebbe nel New York frequentò e scuole locali. Nel 1846 decise di partecipare alla guerra con il Messico e divenne capitano del 1st New York Infantry. Passò l'intera durata del conflitto nelle operazioni di occupazione in California e al termine del conflitto venne congedato nel 1848. Rimase in California dove entrò in affari e ricoprì diversi incarichi pubblici tra i quali amministratore del manicomio di stato e sceriffo della contea di San Joaquin. Dal 1850 al 1856 fu anche eletto nella legislatura di stato mentre alla fine degli anni '50 fece ritorno a New York City e studiò legge ad Harvard diplomandosi nel 1860. Oltre a divenire avvocato tentò senza successo di farsi eleggere al congresso federale.
-Carriera durante la guerra civile: sostenne la causa dell'Unione e per essa prese ancora le armi nel 1861 divenendo colonnello del 72nd New York Infantry nel luglio. Passò il resto dell'anno e l'inverno a difesa di Washington e schierato in Maryland, poi nella primavera del 1862 assunse il comando della seconda brigata della seconda divisione del III Corpo dell'Armata del Potomac all'inizio della campagna della Penisola in Virginia. Dopo la presa di Yorktown entrò in azione a Willimasburg nel maggio e ancora a Seven Pines alla fine del mese. Ancora al comando della brigata durante le battaglie dei Sette Giorni, fu in particolare coinvolto negli scontri di Glendale e poi Malvern Hill nel luglio. Inviato con i suoi uomini di rinforzo all'Armata della Virginia, nell'agosto combatté quindi a Second Manassas e il 7 settembre del 1862 venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti. Non partecipò alla campagna del Maryland ma alla sua conclusione fu posto al comando della terza brigata della seconda divisione del I Corpo dell'Armata del Potomac, alla testa della quale entrò in azione durante la battaglia di Fredericksburg nel dicembre. Inoltre nell'autunno e nell'inverno fu al comando della divisione per lunghi periodi, tuttavia il 19 gennaio del 1863 diede le dimissioni dall'esercito. Fece allora ritorno a New York dove per il resto della guerra lavorò come avvocato e, attivo in politica, nel marzo del 1865 venne infine eletto al congresso degli Stati Uniti.
-Carriera post-bellica: rimase in carica a Washington sino al 1867, poi riprese la sua carriera legale e fece ritorno al suo stato nativo.
-Morte: 16 gennaio del 1894 a South Norwalk (Connecticut), aveva 72 anni.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TERRILL, William Rufus
-Data e luogo di nascita: 21 aprile del 1834 a Covington (Virginia).
-Familiari: fratello del generale confederato James B. Terrill.
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi sedicesimo nella sua classe nel 1853. Come sottotenente venne assegnato al 4th U.S. Artillery e passò i primi mesi di servizio come ufficiale reclutatore. Fu poi brevemente in Texas e nel New York prima di essere inviato all'accademia di West Point come assistente professore di matematica. Nel 1856 fu promosso tenente e inviato in Florida partecipò alle ostilità con i Seminole. Fu poi in Kansas durante le operazioni dell'esercito per mantenere la pace nel territorio e infine distaccato ad incarichi amministrativi.
-Carriera durante la guerra civile: rimase leale all'Unione nel 1861 e nel maggio fu promosso capitano nel 5th U.S. Artillery. Passò i primi mesi nelle difese di Washington e ad organizzare una batteria del reggimento presso la capitale. Nel novembre venne inviato in Kentucky dove proseguì il suo impegno organizzativo formando i volontari dopodiché divenne comandante dell'artiglieria della seconda divisione dell'Armata dell'Ohio. Fu quindi impegnato nell'avanzata in Tennessee all'inizio del 1862 e nell'aprile fu tra le forze dell'armata che riuscirono ad entrare in azione sul campo di battaglia di Shiloh. Nelle settimane successive e sino al giugno fu impegnato nelle operazioni contro Corinth, in Mississippi, e il 9 settembre del 1862 venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti. Assunse allora il comando della trentatreesima brigata di fanteria della decima divisione del I Corpo dell'Armata dell'Ohio e dopo essere stato a difesa di Louisville in Kentucky partecipò all'offensiva del generale Buell. L'8 ottobre del 1862 durante la battaglia di Perryville (Kentucky) la sua brigata sul fianco sinistro federale venne respinta indietro dall'assalto confederato e mentre tentava di riorganizzare i suoi reparti venne gravemente ferito da una scheggia di artiglieria morendo sul campo alcune ore dopo, aveva 28 anni.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
 
TERRY, Alfred Howe
-Data e luogo di nascita: 10 novembre del 1827 ad Hartford (Connecticut).
-Formazione e occupazione prima della guerra: crebbe a New Haven dove frequentò scuole locali, poi studiò legge ad Harvard divenendo avvocato nel 1848. L'anno seguente avviò il suo studio legale ma rimase coinvolto anche nell'amministrazione comunale di New Haven e nel 1854 venne nominato cancelliere del locale tribunale. Fu anche attivo nella milizia di stato dove salì attraverso i ranghi raggiungendo il grado di colonnello. Nel 1860 fu quindi coinvolto in un lungo tour europeo per osservare vari aspetti del locale apparato militare.
-Carriera durante la guerra civile: tornò in patria all'inizio del 1861 e rispose alla chiamata di volontari dell'amministrazione Lincoln. Nel maggio del 1861 divenne quindi colonnello del 21st Connecticut Infantry, reggimento arruolato con una ferma di tre mesi. Passò le prime settimane del conflitto a difesa della capitale unionista, poi nell'estate prese parte all'offensiva in Virginia dell'Armata della Virginia Orientale di McDowell. Nel luglio partecipò allora alla battaglia di First Manassas ma subito dopo il termine della campagna venne congedato con il termine della ferma trimestrale. Non rinunciò a partecipare al conflitto e contribuì a reclutare il 7th Connecticut Infantry del quale fu nominato colonnello nell'agosto. Dopo alcune settimane di organizzazione venne selezionato con il reggimento per partecipare alla spedizione anfibia contro Port Royale, in South Carolina, che raggiunse nel gennaio del 1862. Dopo la presa della posizione prese parte all'assedio di Fort Pulaski nei pressi di Savannah, in Georgia, che si arrese nell'aprile. Il 26 aprile del 1862 venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti e assunse il comando di una brigata di fanteria nel Dipartimento del Sud. Nell'estate fece ritorno in South Carolina dove nel giugno prese parte all'offensiva contro Charleston rimanendo coinvolto nella piccola battaglia di Secessionville. Passò poi al comando della prima divisione del X Corpo e nel 1863 fu impegnato nell'assedio di Charleston. Qui passò al comando delle forze unioniste schierate sull'Isola Morris che nell'estate furono impegnate nelle operazioni e negli assalti contro la batteria Wagner. Ancora al comando della prima divisione del X Corpo, all'inizio del 1864 fu trasferito con i suoi uomini all'Armata del James, in Virginia. Prese quindi parte nel maggio alla campagna di Bermuda Hundred e ai numerosi scontri dell'operazione, tra cui la battaglia di Drewry's Bluff. Dal giugno e nei mesi seguenti fu coinvolto nell'assedio di Petersburg. Combatté quindi nella seconda battaglia di Deep Bottom, Chaffin's Farm e New Market Heights. Dopo questo scontro nell'ottobre assunse brevemente il comando del X Corpo che guidò nella battaglia di Darbytown Road e Fair Oak. Quando alla fine dell'anno il X Corpo venne smantellato rimase senza comando ma nel gennaio del 1865 ricevette l'ordine di rimpiazzare il generale Butler a capo del corpo di spedizione impegnato contro Fort Fisher, in North Carolina. Pochi giorni dopo condusse le sue forze all'assalto e alla presa del forte confederato che gli fruttarono una nomina a brigadier-generale dei regolari datata 15 gennaio del 1865 e una promozione a maggior-generale dei volontari datata 16 gennaio del 1865. Fu però poi rimpiazzato al comando delle forze unioniste alle porte di Wilmington dal generale Schofield e si limitò a condurre un corpo sotto di lui nell'avanzata finale verso l'entroterra del North Carolina.
-Carriera post-bellica: rimase nell'esercito e dal 1866 al 1868 comandò il Dipartimento del Dakota dove fu coinvolto nelle ostilità con i nativi e nella redazione di trattati con numerose tribù. Fu poi posto alla guida del Terzo Distretto Militare nel profondo sud e nel 1873 fece ritorno in Dakota dove rimase sino al 1886 impegnato nei conflitti con le tribù indiane. Nel 1886 fu promosso maggior-generale e ottenne il comando della Divisione Militare del Missouri.
-Morte: 16 dicembre del 1890 a New Haven (Connecticut), aveva 63 anni.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TERRY, Henry Dwight
-Data e luogo di nascita: 16 marzo del 1812 ad Hartford (Connecticut).
-Formazione e occupazione prima della guerra: crebbe in Michigan dove frequentò scuole locali e studiò legge. Divenne avvocato avviando la sua attività a Detroit ma fu anche attivo nella milizia di stato.
-Carriera durante la guerra civile: nel 1861 decise di sostenere la causa dell'Unione e organizzò il 5th Michigan Infantry di cui divenne colonnello nel giugno. Fu quindi inviato a difesa della capitale e qui vi rimase per tutto l'inverno. Nella primavera del 1862 guidò il reggimento durante la campagna della Penisola in Virginia dove entrò in azione durante le battaglia di Williamsburg e Seven Pines. Dal giugno fino al dicembre fu assente dall'esercito ma il 17 luglio del 1862 venne comunque nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti. Quando riprese servizio all'inizio del 1863 assunse il comando della prima brigata della prima divisione del VII Corpo e venne inviato a difesa di Suffolk in Virginia meridionale. Qui tra aprile e maggio fu impegnato nell'assedio e nelle operazioni contro il corpo confederato di Longstreet. Tra giugno e luglio partecipò alle deboli operazioni federali contro le retrovie sudiste nell'area di Richmond per poi raggiungere la capitale. Al termine della campagna della Pennsylvania venne assegnato al comando della terza divisione del VI Corpo dell'Armata del Potomac e tra ottobre e novembre fu impegnato nelle secondarie campagne di Bristoe Station e Mine Run. Fu poi di guarnigione in Ohio nell'inverno e nella primavera del 1864, con l'inizio della campagna Overland in Virginia, il comando della sua divisione venne assegnato ad un altro generale. Rimase senza comando per il resto del conflitto e infine il 7 febbraio del 1865 diede le dimissioni dall'esercito.
-Carriera post-bellica: riprese la sua carriera legale praticando presso la capitale a Washington D.C.
-Morte: 22 giugno del 1869 a Washington D.C., aveva 57 anni.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
THAYER, John Milton
-Data e luogo di nascita: 24 gennaio del 1820 a Bellingham (Massachusetts).
-Formazione e occupazione prima della guerra: frequentò la Brown University diplomandosi nel 1841. Studiò poi legge e divenne avvocato praticando come tale Worcester sino al 1854. Si trasferì poi in Nebraska dove comprò una fattoria e continuò la sua professione legale. Sempre attivo nella milizia locale, in Nebraska ebbe modo di partecipare ad alcune spedizioni contro gli indiani Pawnee e nel 1860 fu membro della convenzione costituzionale del territorio e poi membro della legislatura.
-Carriera durante la guerra civile: nel 1861 decise di sostenere la causa dell'Unione e contribuì ad organizzare il 1st Nebraska Infantry del quale fu nominato colonnello nel luglio. Nell'estate fu inviato con il reparto in Missouri e poi in Illinois dove venne assegnato alle forze del Distretto di Cairo. Da qui all'inizio del 1862 prese parte all'offensiva in Tennessee e nel corso di essa venne posto al comando della terza brigata della terza divisione del corpo di spedizione del generale Grant. Nel febbraio fu quindi impegnato nelle manovre contro Fort Henry e poi partecipò alla battaglia di Fort Donelson. Ancora al comando della brigata mosse verso sud con il resto delle forze federali e nell'aprile entrò in azione a Shiloh. Nelle settimane seguenti condusse la brigata nelle operazioni contro Corinth, in Mississippi, dove fu impegnato fino al giugno. Dopo l'estate, il 4 ottobre del 1862, venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti e assegnato al Distretto dell'Arkansas assunse il comando della seconda brigata della prima divisione. Nel dicembre fece però ritorno ad est del Mississippi e assunse il comando della terza brigata della quarta divisione del XIII Corpo dell'Armata del Tennessee. Prese allora parte alle operazioni a nord di Vicksburg e alla fine del mese entrò in azione durante la battaglia di Chicikasaw Bayou. Nel gennaio, sempre alla guida di questa brigata, fu impegnato nella spedizione di McClernand contro Arkansas Post dove entrò in azione e poi assegnato con i suoi uomini alla prima divisione del XV Corpo partecipò ad alcune dimostrazioni a nord di Vicksburg. Nel frattempo il 4 marzo la sua nomina a generale scadette senza venire confermata dal congresso ma il 13 marzo del 1863 venne nuovamente nominato brigadier-generale dei volontari. Nel maggio si riunì con il resto del corpo all'Armata del Tennessee e fu sul campo durante la breve azione a Jackson, poi entro la fine del mese fu schierato di fronte a Vicksburg dove combatté negli assalti contro le difese sudiste avvenuti prima dell'assedio. Nel luglio dopo la resa della guarnigione sudista combatté nuovamente a Jackson. Nel febbraio del 1864 gli venne affidato il comando del Distretto della Frontiera nel Dipartimento dell'Arkansas ma poco dopo dovette unirsi sul campo al generale Steele con una divisione. Partecipò allora alla spedizione contro Camden entrando in azione negli scontri di Prairie D’Ane, Poison Spring e Jenkins’ Ferry nell'aprile. Per il resto del conflitto fu impegnato a difendere l'area di Fort Smith, in Arkansas, dalle incursioni dei confederati. Diede infine le dimissioni dall'esercito federali il 19 luglio del 1865 ma a conflitto concluso ricevette un brevetto da maggior-generale dei volontari retrodatato 13 marzo del 1865.
-Carriera post-bellica: fece ritorno alle sue attività in Nebraska e nel 1867 venne eletto al congresso degli Stati Uniti. Dal 1875 al 1878 fu governatore del Territorio del Wyoming mentre dal 1886 al 1892 fu governatore del Nebraska.
-Morte: 19 marzo del 1906 a Lincoln (Nebraska), aveva 86 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
THOMAS, George Henry
-Data e luogo di nascita: 31 luglio del 1816 nella contea di Southampton (Virginia).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi dodicesimo nella sua classe nel 1840. Come sottotenente venne assegnato al 3rd U.S. Artillery e venne inviato in Florida per combattere i Seminole. Nel 1841 ottenne un brevetto da tenente nel corso del conflitto e a partire dal 1842 fu impegnato di guarnigione in diverse località del sud tra cui New Orleans, Charleston e Baltimora. Nel 1844 fu promosso tenente e nel 1845 venne inviato in Texas in previsione dell'imminente conflitto con il Messico. Nel 1846 fu quindi impegnato con le forze messicane nello contro di Fort Brow, poi partecipò alle battaglie di Monterey dove ottenne un brevetto da capitano e Buena Vista dove ottenne un brevetto da maggiore. Per il resto del conflitto fu però tenuto di guarnigione sulla linea del Rio Grande. Dal 1849 al 1850 fu di nuovo in Florida a combattere i Seminole mentre nel 1851 divenne istruttore di artiglieria e cavalleria presso l'accademia di West Point. Nel 1853 venne promosso capitano e nel 1854 venne inviato di guarnigione in California. Nel 1855 fu promosso maggiore nel 2nd U.S. Cavalry e inviato in Texas ebbe modo di combattere i nativi. Nel 1860 rimase infatti ferito al collo da una freccia.
-Carriera durante la guerra civile: nonostante le origini meridionale decise di rimanere leale all'Unione e nell'aprile del 1861 fu promosso tenente-colonnello nell'esercito federale. Nel maggio fu promosso colonnello e assegnato al Dipartimento della Pennsylvania assunse il comando di una brigata mista nella divisione del generale Cadwallader nella piccola armata indipendente del generale Patterson che operò nella valle dello Shenandoah a partire dall'inizio dell'estate. Nel luglio fu quindi sul campo durante diverse piccole scaramucce tra cui l'azione a Falling Waters ma al termine della campagna di First Manassas venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti e nel settembre venne trasferito ad ovest per organizzare volontari in Kentucky. Nell'autunno assunse il comando della prima divisione dell'Armata dell'Ohio che a partire dall'ottobre guidò in un'avanzata in Kentucky orientale. Nel gennaio del 1862 sconfisse i confederati durante lo scontro di Mill Springs mentre nel febbraio si riunì al resto dell'armata per partecipare all'avanzata contro Nashville, in Tennessee. Le sue forze non giunserò però in tempo sul campo nell'aprile durante la battaglia di Shiloh e non ebbe quindi modo di prendere parte all'azione. Dopo la battaglia e con la riorganizzazione delle forze federali fu però nominato maggior-generale dei volontari il 25 aprile del 1862 e posto al comando dell'Armata del Tennessee. Sotto il comando del generale Halleck partecipò all'offensiva contro Corinth, in Mississippi, ma al termine delle operazioni si riunì all'Armata dell'Ohio come secondo in comando del generale Don Carlos Buell. Fu quindi impegnato nell'avanzata attraverso l'Alabama settentrionale e poi nella ritirata verso nord in Kentucky durante l'estate. Nell'autunno ricevette l'offerta di rimpiazzare Buell al comando dell'Armata dell'Ohio ma declinò in vista delle operazioni in corso. Proseguì quindi nel suo ruolo di secondo in comando durante l'offensiva di Buell ma a Parryville nell'ottobre rimase con l'ala dell'armata che non entrò in azione durante la battaglia. Con la rimozione di Buell dal comando e la riorganizzazione dell'armata dopo la campagna assunse il comando dell'Ala Centrale della nuova Armata del Cumberland del generale Rosecrans. Tra il dicembre del 1862 e il gennaio del 1863 si distinse durante la battaglia di Stones River dove con le sue unità mantenne il centro della linea federale fermando e respingendo gli assalti confederati. Nel 1863 il suo comando, divenuto il XIV Corpo, fu inattivo per i primi mesi dell'anno, poi nell'estate partecipò alla campagna di Tullahoma ma non venne coinvolto in scontri di rilievo. Nel settembre il suo corpo entrò in azione a Chickamauga e Thomas ebbe modo di distinguersi in particolare durante la fase finale della battaglia quando le sue unità furono le ultime a mantenere la posizione e permettere al resto dell'armata di ritirarsi su Chattanooga. Assediato con l'Armata del Cumberland a Chattanooga, il 27 ottobre del 1863 venne nominato brigadier-generale dei regolari e subentrò a Rosecrans quando questi venne rimosso dal comando. Nel novembre infine condusse all'assalto il centro dello schieramento federale durante la battaglia di Missionary Ridge che si concluse con la fine dell'assedio e la sconfitta dei confederati. Dopo aver passato l'inverno a riorganizzare l'Armata del Cumberland, a partire dal maggio del 1864 fu impegnato nella campagna contro Atlanta, in Georgia. Nel maggio partecipò all'azione di Resaca, poi fu a Cassville, Dallas e Pine Mountain. Nel giugno condusse l'armata nell'azione di Kennesaw Mountain e nel luglio si distinse durante la battaglia di Peachtree Creek. Le settimane seguenti fu impegnato nell'assedio di Atlanta mentre nel settembre entrò ancora in azione a Jonesboro. Dopo la caduta di Atlanta fu inviato in Tennessee per provvedere alla difesa di Nashville, ora bersaglio dei confederati di Hood. Una porzione delle sue forze resistettero all'attacco sudista a Franklin nel novembre e all'inizio di dicembre si trovò confrontato dai confederati a Nashville. Qui contrattaccò con le sue forze e sconfisse i sudisti costringendoli a ritirarsi in Mississippi. Il 15 dicembre del 1864 fu quindi nominato maggior-generale nell'esercito regolare e per il resto del conflitto rimase in Tennessee dove non fu più coinvolto in operazioni di rilievo.
-Carriera post-bellica: proseguì la sua carriera nell'esercito assumendo il comando della Divisione Militare del Tennessee e poi del Dipartimento del Tennessee. Nel 1867 passò al comando del Terzo Distretto Militare e poi del Dipartimento del Cumberland che conservò sino al 1869, quando venne trasferito alla Divisione del Pacifico.
-Morte: di infarto il 28 marzo del 1870 a San Francisco (California), aveva 53 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
THOMAS, Henry Goddard
-Data e luogo di nascita: 4 aprile del 1837 a Portland (Maine).
-Formazione e occupazione prima della guerra: frequentò l'Amherst College diplomandosi nel 1858 e studiò legge divenendo poco dopo avvocato nel suo stato nativo.
-Carriera durante la guerra civile: rispose alla chiamata di volontari dell'Unione nel 1861 e si arruolò nel 5th Maine Infantry. Nel giugno divenne capitano e inviato presso la capitale partecipò con l'unità all'offensiva in Virginia. Partecipò alla battaglia di First Manassas nel luglio ma dopo la campagna ottenne il grado di capitano nell'11th U.S. Infantry e come ufficiale regolare venne assegnato ad incarichi di reclutamento. Dopo alcuni mesi fu definitivamente distaccato dal reggimento per arruolare truppe di colore in Maryland e nel marzo del 1863 divenne colonnello del 79th U.S. Colored Infantry. Proseguì il suo impegno nel reclutamento e nell'organizzazione di reparti di colore divenendo colonnello del 19th U.S. Colored Infantry gennaio del 1864. Nel maggio assunse il comando della seconda brigata della quarta divisione di colore del IX Corpo dell'Armata del Potomac e prese parte alla campagna Overland in Virginia. Non fu impegnato in scontri di rilievo sin dopo l'inizio dell'assedio di Petersburg e nel luglio partecipò alla nota battaglia del cratere. Condusse ancora la sua brigata durante lo scontro di Boydton Plank Road nell'ottobre e il 30 novembre del 1864 venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti. Fu infine trasferito al XXV Corpo dell'Armata del James con la quale servì per il resto dell'assedio di Petersburg e del conflitto. Dopo la presa di Richmond nell'aprile del 1865 venne assegnato al Freedmen's Bureau in Virginia e Kentucky prima di venire congedato dal servizio con i volontari nel gennaio del 1866. A conflitto concluso ricevette anche un brevetto da maggior-generale dei volontari retrodatato 13 marzo del 1865.
-Carriera post-bellica: rimase nell'esercito e assunse il suo grado effettivo di capitano nel 11th U.S. Infantry. Nel 1876 divenne maggiore nel 4th U.S. Infantry ma venne infine distaccato al Dipartimento dell'ufficiale pagatore generale. Si ritirò dal servizio attivo nel 1891.
-Morte: 23 gennaio del 1897 a Oklahoma City (Oklahoma), aveva 59 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
THOMAS, Lorenzo
-Data e luogo di nascita: 26 ottobre del 1804 a New Castle (Delaware).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point dove si diplomò diciassettesimo nella sua classe nel 1823. Come sottotenente venne assegnato al 4th U.S. Infantry e fino al 1828 fu prevalentemente di guarnigione in Florida. Nel 1829 fu promosso tenente e per alcuni anni servì distaccato con incarichi amministrativi, prestando servizio anche presso l'ufficio dell'aiutante-generale a Washington. Nel 1836 fu promosso capitano e fino all'anno seguente partecipò alle ostilità con i Seminole in Florida. Dopo il conflitto andò a ricoprire l'incarico di assistente quartiermastro a Washington dove rimase sino al 1838 quando venne anche promosso al grado di maggiore di staff. Prese servizio in campo nuovamente in Florida come capo di stato maggiore dell'Armata della Florida ma nel 1840 tornò con incarichi amministrativi a Washiongton presso l'aiutante-generale. Allo scoppio della guerra con il Messico nel 1846 venne selezionato come capo di stato maggiore della divisione del generale Butler e partecipò quindi alla battaglia di Monterey dove ottenne un brevetto da tenente-colonnello. Dopo la guerra fece ancora ritorno a Washington con incarichi amministrativi e nel 1852 fu promosso tenente-colonnello di staff ottenendo infine la posizione di capo di stato maggiore presso il generale in capo dell'esercito, Winfield Scott, nel 1853.
-Carriera durante la guerra civile: rimase leale all'Unione nel 1861 e nel marzo venne nominato colonnello di Staff. Gli venne anche concesso un brevetto da brigadier-generale dei regolari datato 7 marzo del 1861. Venne quindi nominato aiutante-generale dell'esercito lo stesso mese e il 3 agosto del 1861 fu nominato brigadier-generale di staff nell'esercito regolare. Ricoprì tale incarico per l'intera durata della guerra, occupandosi quindi da Washington della gestione amministrativa di tutte le forze dell'Unione. A partire dal marzo del 1863 e fino all'agosto del 1865 fu però anche impiegato per reclutare e organizzare truppe di colore. Alla conclusione del conflitto ricevette un brevetto da maggior-generale dei regolari retrodatato 13 marzo del 1865.
-Carriera post-bellica: proseguì la sua carriera amministrativa nell'esercito e si ritirò dal servizio attivo nel 1869.
-Morte: 2 marzo del 1875 a Washington D.C., aveva 69 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
THOMAS, Stephen
-Data e luogo di nascita: 6 dicembre del 1809 a Bethel (Vermont).
-Formazione e occupazione prima della guerra: ricevette la sua educazione presso scuole locali e imparò il mestiere di falegname. Lavorò come tale per diversi anni ma fu anche un commerciante di tessuti. Entrò in politica con i democratici e per diversi mandati tra il 1838 e il 1861 venne eletto nella legislatura di stato. Ricoprì anche numerose altre cariche pubbliche a livello locale.
-Carriera durante la guerra civile: ancora in carica dopo la secessione degli stati meridionali, sostenne vigorosamente l'Unione e lo sforzo bellico. Nel novembre del 1861 venne però nominato colonnello del 8th Vermont Infantry e dopo aver passato l'inverno ad organizzare il reparto, nel marzo del 1862 venne inviato con i suoi uomini in Louisiana. Qui assistette alla presa di New Orleans e rimase di guarnigione nell'area per il resto dell'anno partecipando a piccole operazioni locali. Tra il febbraio e l'aprile del 1863 fu impegnato con i suoi uomini nelle operazioni in Louisiana meridionale e partecipò ai piccoli scontri di Raceland, Boutte Station, Bayou des Allemands e Fort Bisland. Con il resto delle forze del generale Banks prese poi parte alla campagna contro Port Hudson e durante l'assedio della posizione sudista nel maggio assunse il comando della seconda brigata della prima divisione del XIX Corpo. Dopo la resa dei confederati nel luglio non fu più coinvolto in operazioni di particolare importanza sino a quando nella primavera del 1864 venne trasferito con parte del XIX Corpo in Virginia. Unitosi alle forze del generale Sheridan finì per operare nella Valle dello Shenandoah tra il comando del suo reggimento e della seconda brigata della prima divisione del XIX Corpo. Partecipò alle battaglie di Winchester e Fisher's Hill nel settembre e Cedar Creek nell'ottobre dove la sua condotta nello scontro gli fruttò la Medaglia d'Onore nel 1892. Per il resto del conflitto non fu più impegnato in operazioni attiva ma tenuto di presidio fu ugualmente nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti il 1 febbraio del 1865. Nell'agosto dello stesso anno venne congedato dall'esercito.
-Carriera post-bellica: riprese la sua carriera politica divenendo tenente-governatore del Vermont nel 1867 e nel 1868. Ricoprì anche alcuni incarichi pubblici e fu dirigente in diverse compagnie commerciali.
-Morte: 18 dicembre del 1903 a Montpelier (Vermont), aveva 94 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
THRUSTON, Charles Mynn
-Data e luogo di nascita: 22 febbraio del 1798 a Lexington (Kentucky).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi quindicesimo nella sua classe nel 1814. Assegnato come sottotenente all'artiglieria servì brevemente durante la guerra con la Gran Bretagna del 1812 presso le difese del porto di New York. Dopo il conflitto fu di guarnigione in Maryland e nel 1818 venne promosso tenente. Assegnato poi al 3rd U.S. Artillery funse da aiutante reggimentale e nel 1827 fu promosso capitano. Fino al 1835 fu di guarnigione in diverse località della costa est e dal 1835 al 1836 combatté i Seminole in Florida. Date le dimissioni dall'esercito nell'estate del 1836, si dedicò all'agricoltura in Maryland ma fu anche presidente della Mineral Bank of Cumberland.
-Carriera durante la guerra civile: allo scoppio della guerra civile nel 1861 venne eletto sindaco della città di Cumberland in Maryland. Con l'inizio delle ostilità scese però in campo per difendere la locale linea ferroviaria Baltimore & Ohio. Fu quindi nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti il 7 settembre del 1861 ma non fu in grado di respingere e prevenire le continue incursioni confederate sulla linea ferroviaria. Il 17 aprile del 1862 decise infine di dare le sue dimissioni dall'esercito e fece ritorno alla sua fattoria di Cumberland dove vi rimase per il resto del conflitto.
-Carriera post-bellica: rimase presso la sua fattoria a Cumberland gestendo i suoi affari privati.
-Morte: 18 febbraio del 1873 a Cumberland (Maryland), aveva 74 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TIBBITS, William Badger
-Data e luogo di nascita: 31 marzo del 1837 a Hoosick Falls (New York).
-Formazione e occupazione prima della guerra: si diplomò all'Union College di Schenectady nel 1859, dopodiché proseguì gli studi in legge ma lavorò anche nel settore manifatturiero.
-Carriera durante la guerra civile: nel 1861 rispose alla chiamata di volontari per l'Unione e nel maggio divenne capitano del 2nd New York Infantry, reparto che contribuì a reclutare. Inviato con il resto del reggimento in Virginia presso Fort Monroe, nel giugno partecipò alla campagna e alla piccola battaglia di Big Bethel. Rimase nell'area di Newport News senza rimanere coinvolto in attività di particolare importanza sino al giugno del 1862, quando si unì all'Armata del Potomac impegnata nelle battaglie dei Sette Giorni. Combatté quindi a Savage Station e Glendale alla fine del mese e all'inizio di luglio fu sul campo a Malvern Hill. Si unì poi con il suo reggimento all'Armata della Virginia e alla fine di agosto partecipò alla battaglia di Second Manassas, per poi passare le settimane successive a difesa della capitale durante la campagna del Maryland. Nell'ottobre venne nominato maggiore e nel dicembre fu sul campo durante la battaglia di Fredericksburg. Dopo la "Marcia nel Fango" invernale e la battaglia di Chancellorsville durante la quale combatté nel maggio del 1863, venne congedato allo scadere della ferma di due anni del reggimento. Contribuì allora a reclutare il 21st New York Cavalry del quale divenne colonnello nel febbraio del 1864 dopo alcuni mesi di addestramento presso la capitale. Venne quindi inviato in Virginia occidentale dove si unì alle forze del generale Sigel, finendo con l'assumere il comando della prima brigata della divisione di cavalleria del dipartimento. Nel maggio partecipò alla battaglia di New Market e nel giugno allo scontro di Piedmont dove però fu alla guida solo del suo reggimento. Il 21 ottobre del 1864 ottenne un brevetto da brigadier-generale dei volontari ma non fu più impegnato in operazioni di particolare rilevanza sebbene tra il febbraio e l'aprile del 1865 gli venne affidato il comando di una divisione di cavalleria nella Divisione Militare Centrale. Il 18 ottobre del 1865, a conflitto ormai praticamente concluso, fu però nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti e nel 1866 venne congedato dall'esercito. Ricevette anche un brevetto da maggior-generale dei volontari retrodatato 13 marzo del 1865.
-Carriera post-bellica: si stabilì a Troy dove fu impegnato nella vita politica locale.
-Morte: 10 febbraio del 1880 a Troy (New York), aveva 42 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TILLSON, Davis
-Data e luogo di nascita: 14 aprile del 1835 a Rockland (Maine).
-Formazione e occupazione prima della guerra: frequentò per circa due anni l'accademia militare di West Point. Dovette poi lasciare gli studi in seguito ad un incidente a causa del quale perse una gamba. Si dedicò allora alla politica e nel 1857 venne eletto nella legislatura di stato del Maine. Divenne poi aiutante-generale delle forze di stato e all'inizio del 1861 ottenne un incarico presso la dogana.
-Carriera durante la guerra civile: sostenne l'Unione arruolandosi nel 2nd Maine Battery di cui divenne capitano nel novembre del 1861. Con la batteria fu però stazionato al confine canadese nell'area di Augusta sino alla primavera del 1862. Nel maggio del 1862 fu promosso maggiore e nominato comandante dell'artiglieria nella divisione Ord, poi nell'agosto fu assegnato con lo stesso incarico al III Corpo dell'Armata della Virginia. Fu quindi sul campo alla fine del mese durante la battaglia di Second Manassas e dopo la campagna funse da comandante dell'artiglieria del I Corpo durante le operazioni in Maryland. Dopo la battaglia di Antietam nel settembre, divenne assistente ispettore-generale dell'artiglieria dell'Armata del Potomac. Ricoprì tale incarico dal novembre del 1862 all'aprile del 1863. Nel marzo del 1863 venne promosso brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti con anzianità a decorrere dal 29 novembre del 1862 e divenne comandante dell'artiglieria nel Dipartimento dell'Ohio. Fu particolarmente impegnato a Cincinnati a supervisionare alcuni lavori lungo la linea ferroviaria Louisville & Nashville, poi fu nelle difese di Knoxville nell'inverno del 1863-1864. Nell'aprile del 1864 assunse il comando della seconda brigata della quarta divisione del XXIII Corpo dell'Armata dell'Ohio ma non partecipò ad operazioni di rilievo. Dal gennaio del 1865 al marzo comandò il Distretto del Tennessee orientale dopodiché venne assegnato al Freedmen's Bureau. A ostilità concluse ottenne un brevetto da maggior-generale dei volontari retrodatato 13 marzo del 1865 e nel dicembre del 1866 venne congedato dall'esercito.
-Carriera post-bellica: tentò inizialmente di acquistare una piantagione di cotone ma non ebbe fortuna nella sua gestione. Fece allora ritorno in Maine dove si dedicò all'estrazione del calcare. Ebbe successo e negli anni successivi si dedicò all'acquisto e all'espansione di numerose proprietà in Florida rimanendo coinvolto nella realizzazione di numerosi progetti.
-Morte: 30 aprile del 1895 a Rockland (Maine), aveva 65 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TODD, John Blair Smith
-Data e luogo di nascita: 4 aprile del 1814 a Lexington (Kentucky).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi trentanovesimo nella sua classe nel 1837. Assegnato al 6th U.S. Infantry come sottotenente, nel giro di pochi mesi ottenne già la promozione a tenente. Fino al 1842 servì quasi ininterrottamente in Florida contro i Seminole, poi venne inviato di guarnigione nel Territorio Indiano e in Arkansas ottenendo nel 1843 la promozione a capitano. Durante la guerra con il Messico fu impegnato nella campagna del 1847 e partecipò all'assedio di Vera Cruz. Fu poi in azione a Cerro Gordo e Amazoque mentre dopo il conflitto fu in servizio prevalentemente in Minnesota e combatté contro i Sioux. Nel settembre del 1856 diede le dimissioni dall'esercito per stabilirsi nel Dakota, qui si diede al commercio con gli indiani, fu sarto e all'inizio del 1861 divenne avvocato.
-Carriera durante la guerra civile: riprese le armi nel 1861 a sostegno dell'Unione e il 19 settembre venne nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti. Nell'ottobre assunse il comando del Distretto del Missouri Settentrionale che già all'inizio di dicembre abbandonò per assentarsi in licenza per recarsi presso la capitale come delegato del Territorio del Dakota. Tra giugno e luglio ricevette il comando della sesta divisione dell'Armata del Tennessee ma il 17 luglio chiese di essere sollevato da ogni incarico per assumere il suo ruolo di delegato del territorio del Dakota presso il congresso degli Stati Uniti. Fu rieletto nel 1863 e quindi per tutta la durata del conflitto fu impegnato presso la capitale.
-Carriera post-bellica: dopo il conflitto fece ritorno nel Dakota non essendo riuscito a venire eletto per un terzo mandato. Qui nel 1866 venne eletto nella legislatura di stato mentre tra il 1869 e il 1871 fu governatore del territorio.
-Morte: 5 gennaio del 1872 nella contea di Yankton (South Dakota), aveva 57 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TORBERT, Alfred Thomas Archimedes
-Data e luogo di nascita: 1 luglio del 1833 a Georgetown (Delaware).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi ventunesimo nella sua classe nel 1855. Come sottotenente venne assegnato al 5th U.S. Infantry in Texas e tra il 1856 e il 1857 combatté i Seminole in Florida. Venne poi inviato nello Utah durante l'operazione contro i mormine e fu infine stazionato in New Mexico.
-Carriera durante la guerra civile: promosso tenente nel febbraio del 1861, allo scoppio delle ostilità con gli stati secessionisti nella primavera venne inviato in New Jersey per aiutare ad organizzare i volontari dello stato. Inviato presso le difese della capitale fu infine nominato colonnello del 1st New Jersey Infantry nel settembre. Lo stesso mese fu promosso capitano nell'esercito regolare. Passò l'inverno nell'area di Alexandria, in Virginia, poi nella primavera guidò il suo reggimento durante la campagna della Penisola con l'Armata del Potomac. Nell'aprile fu impegnato nell'assedio di Yorktown mentre nel maggio partecipò al piccolo scontro di West Point. Nel giugno combatté a Gaines' Mill e alla fine della campagna assunse il comando della prima brigata della prima divisione del VI Corpo. Guidò la brigata durante la campagna del Maryland e nel settembre a South Mountain rimase lievemente ferito. Fu comunque sul campo poco dopo durante lo scontro di Antietam e il 29 novembre del 1862 fu nominato brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti. Guidò ancora la sua brigata in azione a Fredericksburg nel dicembre, poi fu assente in licenza sino al giugno del 1863. Riprese quindi il comando della sua brigata in tempo per partecipare alla campagna della Pennsylvania e nel luglio entrò in azione durante il secondo e terzo giorno di battaglia a Gettysburg ottenendo un brevetto da maggiore. Tra ottobre e novembre guidò la brigata nelle campagna di Bristoe e Mine Rune ed entrò in azione a Rappahannock Station. All'inizio del 1864 assunse il comando della prima divisione del corpo di cavalleria dell'Armata del Potomac e ne conservò la guida per tutta la campagna Overland. Fu impegnato in diverse scaramucce e azioni di cavalleria tra cui nel maggio Milford Station, North Anna River, Hanovertown e Hawes' Shop dove ottenne un brevetto da tenente-colonnello. Nel giugno partecipò alle operazioni in supporto durante lo scontro di Cold Harbor e combatté a Trevillian Station. Fu ancora attivo con la sua divisione durante le scaramucce di Mallory's Ford, Tunstall's Station e Darbytown nel luglio, poi nell'agosto divenne comandante della cavalleria della Divisione Militare Centrale. Fu comunque impegnato sul campo al comando della cavalleria nella valle dello Shenandoah partecipando nel settembre alla battaglia di Winchester dove ottenne un brevetto da colonnello. Lo stesso mese ottenne anche un brevetto da maggior-generale dei volontari datato 9 settembre del 1864. Fu ancora in azione in numerose scaramucce e durante la battaglia di Cedar Creek nell'ottobre. Nell'aprile del 1865 assunse il comando dell'Armata dello Shenandoah e dal luglio al settembre fu poi posto al comando del Distretto di Winchester. Dal settembre alla fine dell'anno fu al comando del Distretto della Virginia Sud-orientale e nel gennaio del 1866 venne congedato dal servizio con i volontari. Nel frattempo ricevette un brevetto da brigadier-generale e uno da maggior-generale dei regolari retrodatati entrambi 13 marzo del 1865.
-Carriera post-bellica: rimase nell'esercito ma fu in licenza sino alla sue dimissioni del 31 ottobre del 1866. Nel 1869 venne inviato come console in El Salvador, poi nel 1871 fu mandato a Cuba e dal 1873 al 1878 venne inviato a Parigi, in Francia.
-Morte: il 29 agosto del 1880 annegò al largo di Cape Canaveral (Florida) durante l'affondamento della nave passeggeri Vera Cruz, aveva 47 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TOTTEN, Joseph Gilbert
-Data e luogo di nascita: 17 aprile del 1788 a New Haven (Connecticut).
-Familiari: cugino del generale unionista Joseph K. Mansfield.
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi terzo nella sua classe nel 1805. Come sottotenente del genio servì brevemente come segretario del perito generale del Territorio del Nordovest, poi nel marzo del 1806 diede le dimissioni per proseguire nell'incarico come civile. Nel 1808 fu reintegrato nell'esercito come sottotenente e venne inviato a lavorare alle difese di New York e le zone limitrofe sino al 1812. Nel frattempo nel 1810 venne promosso tenente e allo scoppio della guerra con la Gran Bretagna nel 1812 fu promosso capitano. Divenne capo geniere dell'esercito nel corso delle campagne del 1812 e del 1813 sulla frontiera del Niagara, mentre tra il 1813 e il 1814 fu impegnato nelle operazioni sul lago Champlain. Partecipò a numerose scaramucce ottenendo dapprima un brevetto da maggiore e poi uno da tenente-colonnello per la sua condotta durante la battaglia di Plattsburg. Dopo il conflitto venne assegnato ai lavori delle difese sul lago Champlain e sul fiume San Lorenzo dove rimase sino al 1817, poi nel 1818 fu promosso maggiore e ricoprì diversi incarichi amministrativi negli anni seguenti. Nel 1824 ottenne un brevetto da colonnello e tra il 1825 e il 1838 lavorò a delle fortificazioni nel Rhode Island e New York. Promosso al rango effettivo di colonnello nel 1838, divenne anche geniere capo dell'esercito americano e fu prevalentemente impegnato con incarichi amministrativi a Washington sino allo scoppio della guerra civile. Solo durante la guerra con il Messico ricoprì anche il ruolo di geniere capo per l'armata del generale Winfield Scott e partecipò all'assedio di Vera Cruz ottenendo un brevetto da brigadier-generale dei regolari datato 29 marzo del 1847.
-Carriera durante la guerra civile: dopo la secessione degli stati meridionali nel 1861 rimase leale all'Unione e conservò il suo comando sul corpo del genio. Sebbene ricoprì numerosi incarichi amministrativi presso la capitale si dedicò anche alla realizzazione delle fortificazioni di Washington e Alexandria. Il 3 marzo del 1863 venne nominato brigadier-generale nell'esercito regolare e poco dopo ottenne un brevetto da maggior-generale datato 21 aprile del 1864 come riconoscimento dei tanti anni prestati al servizio dell'esercito federale.
-Morte: di polmonite il 22 aprile del 1864 a Washington D.C., aveva 75 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TOWER, Zealous Bates
-Data e luogo di nascita: 12 gennaio del 1819 a Cohasset (Massachusetts).
-Formazione e occupazione prima della guerra: studiò all'accademia militare di West Point diplomandosi primo nella sua classe nel 1841. Come sottotenente venne assegnato al corpo del genio ma fino al 1843 fu impegnato come professore di ingegneria a West Point. Fu poi inviato sul campo a lavorare alle difesi di Hampton Roads, in Virginia dove rimase sino al 1846. Venne allora inviato in Messico e nel 1847 prese parte all'assedio di Vera Cruz e alla battaglia di Cerro Gordo dove ottenne un brevetto da tenente. Fu poi subito promosso al grado effettivo di tenente e combatté a Contreras dove si guadagnò un brevetto da capitano, fu poi in azione a Molino del Rey e Chapultepec dove rimase ferito ma ottenne un brevetto da maggiore. Dopo la guerra tornò a lavorare ad opere difensive negli stati del nord-est sino al 1853, poi venne trasferito in California. Qui rimase negli anni seguenti e nel 1855 fu promosso capitano. Tra il 1858 e il 1860 fu però assente, in quanto inviato come osservatore in Europa e Asia. Al rientro in patria ricoprì incarichi amministrativi e venne distaccato presso il Dipartimento del Tesoro.
-Carriera durante la guerra civile: dopo la secessione dei primi stati meridionali venne inviato in Florida nel febbraio del 1861. Assegnato alla guarnigione di Fort Pickens subì l'assedio da parte delle forze secessioniste e nell'agosto fu promosso maggiore- Nell'autunno e nell'inverno contribuì a respingere gli attacchi confederati al forte ottenendo un brevetto da tenente-colonnello dei regolari datato 23 novembre del 1861. Rimase in Florida sino al maggio del 1862, poi promosso brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti con anzianità a decorrere dal 23 novembre del 1861 venne inviato in Virginia dove assunse il comando della seconda brigata della seconda divisione del III Corpo dell'Armata della Virginia del generale Pope. Nell'agosto combatté quindi a Cedar Mountain ottenendo un brevetto da colonnello e poi a Second Manassas dove rimase gravemente ferito. Fu in convalescenza sino al giugno del 1864, quando riprese servizio come sovrintendente dell'accademia militare di West Point. Ricoprì la posizione sino al settembre, poi venne assegnato alle difese di Nashville, in Tennessee, come capo geniere. Qui rimase per il resto del conflitto e nel dicembre del 1864 fu sul campo durante la battaglia di Nashville. Ricoprì poi anche incarichi amministrativi mentre dal luglio sino al suo congedo dal servizio con i volontari nel gennaio del 1866 fu capo geniere della Divisione Militare del Tennessee. A conflitto concluso ricevette un brevetto da brigadier-generale e un brevetto da maggior-genreale dei regolari retrodatati 13 marzo del 1865 e un brevetto da maggior-generale dei volontari retrodatato 12 giugno del 1865. Nel novembre del 1865 fu anche promosso al grado effettivo di tenente-colonnello nell'esercito regolare.
-Carriera post-bellica: rimase nell'esercito con il grado di tenente-colonnello e lavorò a numerose opere del genio sulla costa degli stati meridionali e orientali, ma ricoprì anche numerosi incarichi amministrativi. Nel 1874 fu promosso colonnello e nel 1883 si ritirò dal servizio attivo.
-Morte: 20 marzo del 1900 a Cohasset (Massacusetts), aveva 81 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TURCHIN, John Basil
-Data e luogo di nascita: 30 gennaio del 1822 in Russia.
-Formazione e occupazione prima della guerra: all'anagrafe Ivan Vasilyevich Turchaninov, studiò pressò l'accademia militare di San Pietroburgo diplomandosi nel 1841. Divenne quindi colonnello nella Guardia Imperiale dell'esercito Russo e partecipò alla campagna in Ungheria per sopprimere la locale rivolta e come ufficiale di staff del futuro zar Alessandro II durante la guerra di Crimea. Fu poi impiegato in incarichi amministrativi e supervisionò la realizzazione di opere difensive in Finlandia prima di decidere di lasciare l'esercito e la sua madrepatria a causa di contrasti ideologici. Nel 1856 emigrò quindi negli Stati Uniti e stabilitosi a Chicago trovò impiego presso la linea ferroviaria Illinois Central.
-Carriera durante la guerra civile: dopo la secessione degli stati meridionali accettò nel giugno del 1861 il comando del 19th Illinois Infantry come colonnello. Unitosi quindi alle forze unioniste in Kentucky ottenne il comando dell'ottava brigata della terza divisione dell'Armata dell'Ohio. Al comando dei suoi uomini fu tra le forze inviate all'inizio del 1862 ad operare in Alabama settentrionale e qui prese il controllo di Huntsville. Nelle settimane successive fu impegnato nella presa di altre città nella zona e in piccole scaramucce con i confederati ma nel maggio perse il controllo delle sue forze durante l'occupazione di Athens. Accusato da alcuni di aver incoraggiato il saccheggio della città venne posto sotto corte marziale per disobbedienza agli ordini, negligenza e condotta inadeguata a un ufficiale. Il caso destò attenzione a livello marginale e sebbene venne rimosso dal comando gli venne imputata solo un'accusa di disubbidienza agli ordini per una questione marginale e tecnica. Ciononostante ricevette infine l'appoggio del presidente Lincoln e dopo un periodo di inattività venne promosso brigadier-generale dei volontari degli Stati Uniti con anzianità a decorrere dal 17 luglio del 1862. Riprese servizio nel marzo del 1863 al comando della seconda divisione di cavalleria nell'Armata del Cumberland ma contrasti con il generale Stanley nel corso delle operazioni contro Tullahoma e in Georgia settentrionale portarono al suo trasferimento al comando della terza brigata della quarta divisione del XIV Corpo alla fine di luglio. Al comando della brigata partecipò nel settembre alla battaglia di Chickamauga ma dopo la sconfitta federale le forze unioniste vennero riorganizzate a Chattanooga. Durante l'assedio la sua brigata venne quindi riorganizzata come la prima della terza divisione del XIV Corpo guidandola in battaglia a Missionary Ridge nel novembre. Sempre al comando della brigata partecipò alla campagna di Atlanta nel 1864 combattendo nel maggio a Resaca, Dallas e New Hope Church. Nel giugno entrò in azione a Kennesaw Mountain ma nel luglio si assentò in licenza per problemi di salute. Il 4 ottobre del 1864 diede le dimissioni dall'esercito a fronte di condizioni di salute critiche e passò quindi i rimanenti mesi del conflitto in convalescenza a Chicago.
-Carriera post-bellica: trovò impiego come impiegato presso l'ufficio brevetti di Chicago ma lavorò anche come ingegnere. Nel 1873 si dedicò anche alla costruzione di una colonia polacca in Illinois ma negli ultimi anni venne ricoverato a causa di problemi mentali.
-Morte: 19 giugno del 1901 ad Anna (Illinois), aveva 79 anni.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TURNER, John Wesley
-Data e luogo di nascita: 19 luglio del 1833 a Saratoga (New York).
-Formazione e occupazione prima della guerra: crebbe a Chicago e studiò all'accademia militare di West Point dove si diplomò quattordicesimo nella sua classe nel 1855. Con brevetto e poi come sottotenente effettivo venne assegnato al 1st U.S. Artillery e venne inviato sulla frontiera nel territorio dell'Oregon. Nel 1857 venne trasferito in Florida per combattere i Seminole e qui rimase anche di guarnigione sino al 1858. Fu poi in servizio nel Rhode Island, in Kansas e in Virignia.
-Carriera durante la guerra civile: leale all'Unione venne promosso tenente nell'aprile del 1861 e durante le prime settima